Gruppo Folcloristico Musicale “La Garibaldina” – Terno d’Isola

Si dice che la “Banda di canì” a Terno sia apparsa per la prima volta nel 1860 in una vecchia cascina, ma l’ufficialità della sua nascita è data 1872.

Il duro lavoro dei campi era compensato con l’uso di questo strumento, col quale ci si divertiva a comporre canzoni contadine tradizionali dell’epoca e marcette tutt’ora in voga. Le feste patronali e religiose erano generalmente il teatro delle esibizioni, unitamente ai matrimoni o al momento della partenza dei giovani per la leva… E i cortili e le osterie il posto più naturale per ballare con i canì.

Il 1909 è l’anno del primo maestro: “L’Urbì” (detto anche Smàgia) de Chignol”.

Nel 1925 il gruppo assume per la prima volta una dimensione istituzionale con tanto di Presidente, Crippa Gregorio, vice, segretario, cassiere e maestro Magni di Carnate.

Nel 1926 con la prima divisa (un cappello tipo alpino con frangetta dorata e ondeggiante sulla parte sinistra) il gruppo inizia la sua avventura nazionale a Genova e Varese.

Il periodo della guerra vide il gruppo adattarsi per un certo verso alle esigenze della storia fino al 1943 quando si sciolse per ricomporsi nel 1946 presso l’oratorio del paese con Don Melocchi… furono gli anni di Bologna e di Roma, quando nel 1948 il gruppo fu ricevuto da Papa Pio XII.

E di nuovo ci fu un periodo negativo, fino al 1956 quando, con il nuovo presidente Angelo Verga, si riprese a suonare alla grande: a Stresa, Verona, Torino, Venezia, Genova, Trieste, La Spezia, e tanto si suonò che quando…nel 1966 si dovette scegliere un nome per partecipare ad un concorso di gruppi identici di suonatori, si optò per “La garibaldina”, in onore di tre giovani ternesi che nel 1860 parteciparono alla Spedizione dei Mille…

La divisa non poteva che essere quella del Garibaldino e dal 1967 i Garibaldini di Terno d’Isola camminano e suonano per le strade di Terno d’Isola, Bergamo e Provincia, Lombardia, Italiane e nel 1994 il gruppo valica i confini nazionali e si integra con l’Europa recandosi a Carvin in Francia, Ettenheim in Germania, Auschwitz in Polonia, a Wolfsberg in Austria, Zeliezovce in Slovacchia, Fondremand e Besançon nuovamente in Francia, nell’ambito di gemellaggi tra paesi europei, di grandiosi carnevali, di austere presenze in tragiche località consegnate alla storia, di rassegne internazionali in casa Schubert o a quota 2000 ci si trova a portare con semplice suono un sommesso segnale di speranza in un mondo ricolmo di gioia.

Ambasciatrice nel mondo del Comune di Terno d’Isola, La Garibaldina è presente, non casualmente, a Redipuglia e a Marsala, dove si vissero i destini di alcuni ternesi e a Marzabotto, idealmente uniti, coi martiri, ai sette martiri di Terno d’Isola, vittime di una stessa tragica storia.

Una nota di particolare orgoglio per il nostro gruppo è legata all’udienza con Papa Giovanni Paolo II, tenutasi il 1° Dicembre 2004, durante la quale abbiamo dedicata a Sua Santità il brano Madonna Nera, a lui particolarmente caro e che ci ha dimostrato di gradire molto. Quest’esperienza rimarrà nei cuori dei Garibaldini per sempre…

Negli anni successivi il gruppo si è recato in Germania, precisamente in Baviera nelle città di Fussen, Monaco, Altotting e Marktl, paese natale di Papa Benedetto XVI, e al campo di concentramento di Dachau, per una sorta di pellegrinaggio di gruppi folclorici della Lombardia, e anche questa è stata una bella esperienza, che va ad arricchire il vasto numero di eventi che hanno reso particolarmente significativa e importante la storia di questo gruppo.

Il 15 Dicembre 2006, il gruppo viene insignito del “13° Premio della Bontà UNCI”, per vent’anni d’impegno dedicato all’aiuto e al sostegno di persone bisognose e per le numerose opere di solidarietà.

Presidente: Diego Bonalumi

Fondazione – 1872
 
Informazioni di contatto
Chiama +39 328 909 6658
 
 
lagaribaldina1872@gmail.com
 
https://lagaribaldina.altervista.org/

Pubblicato in ARTISTI BERGAMO, GRUPPI CANTI POPOLARI BERGAMO, GRUPPI MUSICALI BERGAMO, GRUPPO, PROVINCIA BERGAMO e Terno d Isola Artisti